Ultime uscite

Box Office Italia Week-end 13 Ottobre

Seconda settimana in testa per Blade Runner 2049, che mantiene la sua posizione seguito dal nuovo arrivato L’Uomo di Neve, che scalza al terzo posto sul podio Emoji – Accendi le Emozioni

16 Ott , 2017   Gallery

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on Twitter0
1. Blade Runner 2049 Fantascienza – USA Regia: Denis Villeneuve Incassi Week-end: 1.118.958 € Incasso Totale: 3.819.037 € Prosegue senza il minimo inciampo l’ottimo debutto già firmato la settimana scorsa dal film diretto da Denis Villeneuve, che riprendendo la trama dell’originale di Ridley Scott, ce la ripropone aggiungendo l’anno 2049 ed affidando la storia nelle mani dell’Agente K interpretato da Ryan Gosling. Ad affiliarsi a lui sarà proprio il Rick Deckard, alias Harrison Ford, già protagonista del film originale, per cimentarsi in un caso che potrebbe cancellare quel poco che è rimasto della società. Al suo secondo week-end, il film supera il milione e 100mila euro di incassi, superando così nel totale i 3 milioni e 800mila euro 2. L’Uomo di Neve Drammatico – Gran Bretagna Regia: Tomas Alfredson Incassi Week-end: 900.001 € Incasso Totale: 900.001 € Irrompe in classifica direttamente in seconda posizione il nuovo film thriller diretto da Alfredson, che probabilmente per l’effetto ottenuto sul pubblico ha potuto contare anche sul cast presentato, che conta già oltre al protagonista Michael Fassbender, anche Val Kilmer e J.K. Simmons. Iniziando come un thriller poliziesco che ruoterà attorno alla ricerca di un serial killer, il film inizierà a propendere verso l’horror, con a fare la parte del mostro proprio il mostruoso Uomo di Neve. Il primo week-end si chiude in maniera più che decente, dando al debutto del film un totale di 900mila euro 3. Emoji – Accendi le Emozioni Animazione – USA Regia: Tony Leondis Incassi Week-end: 410.782 € Incasso Totale: 2.597.357 € Sembra proprio intenzionato a scendere i gradini del podio ad un passo alla settimana il film della Columbia Pictures dedicato a Messaggiopoli, città che nei cellulari accoglie le emoji che fanno ormai parte della comunicazione di tante persone. Nel film seguiremo in particolare Gene, Ghimmi 5 ed Hacker, i quali, partiti per aiutare nel suo evidente guasto Gene, si ritroveranno a salvare tutto il cellulare in cui vivono. Alla sua terza settimana il film segna un incasso di 410mila euro, che si aggiungono al già notevole totale facendolo avvicinare ai 2 milioni e 600mila euro 4. Lego Ninjago – Il Film Animazione – USA Regia: Charlie Bean, Paul Fisher, Bob Logan Incassi Week-end: 405.151 € Incasso Totale: 405.151 € Nuovo (ed aggiungeremmo anche <<ennesimo>>, ma sono troppo divertenti) film d’animazione rilasciato dalla casa danese di mattoncini assemblabili, che in questa occasione ha voluto permetterci di esplorare la sua nuova sezione produttiva, quella dei Ninjago, proprio promuovendola con un divertente film. Nel film il Ninja Verde Lloyd scenderà in campo insieme ai suoi amici ed alleati, intenzionato a lottare contro Garmadon, signore della guerra che si scoprirà infine essere anche suo padre. In una sorta di Guerre Stellari riprodotta con gli ottimi mattoncini LEGO, il film chiude il suo primo week-end nelle sale italiane superando di poco i 400mila euro di incassi 5. Nove Lune e Mezza Commedia – Italia Regia: Michela Andreozzi Incassi Week-end: 381.831 € Incasso Totale: 381.831 € Ingresso in classifica non particolarmente audace per la nuova commedia italiana di Michela Andreozzi. Nel film andremo a seguire due sorelle, una interpretata da Claudia Gerini e l’altra dalla stessa Andreozzi. Nonostante abbiano scelto di vivere e condurre la loro vita in due maniere del tutto differenti, nel momento in cui il personaggio della Andreozzi desidererà a tutti i costi avere un figlio pur non riuscendo ad averlo, la violoncellista Livia (la Gerini) si offrirà di aiutarla portando avanti lei la sua gravidanza. Film di matrice senza dubbio divertente, ma che chiude la sua settimana di debutto superando di poco i 380mila euro 6. Ammore e Malavita Musical – Italia Regia: Antonio Manetti, Marco Manetti Incassi Week-end: 318.052 € Incasso Totale: 1.084.233 € Scende in sesta posizione, alla sua seconda settimana di programmazione, il musical italiano dei Manetti Bros, che presentandoci come protagonisti Claudia Gerini e Carlo Buccirosso, ci racconta la storia di una tigre della mafia napoletana. Dopo essere stato incaricato dal suo boss di far sparire un’infermiera che avrebbe visto di troppo, il killer riconoscerà nell’infermiera un suo amore adolescenziale, cosa che lo porterà a tradire il suo capo, segnando l’inizio di una vera e propria guerra. Il film chiude il suo secondo week-end superando i 310mila euro, ed arrivando ad un totale che supera, anche se non di molto, il milione di euro 7. Come ti Ammazzo il Bodyguard Azione – USA Regia: Patrick Hughes Incassi Week-end: 283.449 € Incasso Totale: 949.820 € Ulteriore discesa in classifica per il nuovo film action diretto da Patrick Hughes, che pur potendo contare su un cast che vede come protagonisti Ryan Reynolds nei panni di una guardia del corpo, e Samuel L. Jackson in quelli di un killer la cui vita va salvata, sa comunque raccontarci una storia che non si fonda sul semplice scambio di pallottole, ma anche di discrete battute tra i due. Il pubblico italiano non sembra aver però particolarmente apprezzato il film, offrendogli nel suo secondo week-end poco più di 280mila euro, che vanno ad assommarsi in un totale che si avvicina, ma non raggiunge, ai 950mila euro 8. 40 Sono i Nuovi 20 Commedia – USA Regia: Hallie Meyers-Shyers Incassi Week-end: 247.008 € Incasso Totale: 247.738 € Pessimo approdo nelle sale italiane per il nuovo film diretto da Hallie Meyers-Shyers, che pur potendo contare sulla presenza come protagonista della tanto amata Reese Whiterspoon, non riesce a fare breccia nel cuore degli italiani. Nel film la protagonista, abbandonata dal marito con le sue due figlie, tornerà nella città in cui è cresciuta e sarà proprio lì che incontrerà un ragazzo più giovane, che le farà scoprire cose dimenticate da molto tempo. Sarà però il ritorno del marito a far piombare nel caos l’intera storia. Il film chiude il suo week-end di debutto avvicinandosi, ma non raggiungendo, ai 250mila euro d’incassi 9. Il Palazzo dei Viceré Drammatico – Gran Bretagna, India Regia: Gurinder Chadha Incassi Week-end: 176.714 € Incasso Totale: 176.714 € Non ha richiamato un grande pubblico nelle sale, ma era per certi versi ovvio che ce lo aspettassimo, il film prodotto da una collaborazione tra Gran Bretagna ed India, che diretto Gurinder Chadha ci riporta nel 1947, proprio all’inizio del periodo in cui l’India, dopo essere stata per 300 anni un dominio dell’Impero Britannico, inizierà a chiedere un’indipendenza che sarà articolata dal Lord Mountbatten interpretato da Hugh Bonnevile, e che proprio per portare avanti le mediazioni si stabilirà per sei mesi, con la moglie e la figlia, nel Palazzo dei Viceré che dà il titolo al film. Il film non segna un esordio particolarmente brillante per la sua categoria, chiudendo il suo primo week-end con poco più di 175mila euro 10. Cars 3 Animazione – USA Regia: Brian Fee Incassi Week-end: 153.850 € Incasso Totale: 7.738.213 € E si ritrova all’ultima posizione della nostra top ten, dopo ben cinque settimane di programmazione consecutiva, il film di casa Disney Pixar incentrato sul mondo dei motori, con protagonista il sempre scanzonato Saetta McQueen. In questo giro il macchinone dovrà affrontare l’ultima generazione di auto sempre più avanzate e specialmente Jackson Storm, che dopo averlo battuto del tutto resterà in attesa di una nuova sfida. In quella che potrebbe essere la sua ultima settimana in top ten, il film chiude il suo week-end con poco più di 150mila euro d’incasso, ma potendo vantare un totale di incassi che supera in più che buona misura i 7 milioni e 700mila euro
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on Twitter0

Immagini:

Mymovies

, , , ,

Marco La Mantia By
Grande appassionato di cinema fin dalla più tenera età, ha scelto da tempo Quentin Tarantino come suo regista preferito, senza trascurare il lavoro di registi come Robert Rodriguez e Kevin Smith, il cinema italiano d’altri tempi e l’animazione occidentale ed orientale.