News

Inferno: Firenze ospita l’anteprima mondiale del nuovo film di Ron Howard

Tom Hanks, Felicity Jones e tutto il cast di Inferno ospiti a Firenze per l’anteprima mondiale del terzo film tratto dai romanzi di Dan Brown: Inferno

9 Ott , 2016   Video

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on Twitter0
Ospitata a Firenze la prima proiezione mondiale per Inferno, nuovo film di Ron Howard basato su un romanzo di Dan Brown. Proiettato al nuovo Teatro dell’Opera, l’evento ha riunito circa 1.800 invitati, iniziando la serata con le proiezioni sulla facciata di alcune immagine tratte dal film ed un red carpet che ha visto sfilare, oltre al regista Ron Howard e all’autore del romanzo originale Dan Brown, buona parte del cast di Inferno: Tom Hanks, ancora una volta nel ruolo del professor Robert Langdon, insieme a Felicity Jones, Irrfan Kahn, Ben Foster ed Omar Sy. Il red carpet ha avuto anche un ospite extra, il Presidente del Consiglio Matteo Renzi, che ha presentato poco prima, insieme al ministro Dario Franceschini, la nuova legge per il cinema. firenze-ospita-lanteprima-di-inferno-nuovo-film-di-ron-howard La proiezione del film è stato soltanto l’atto finale di una serie di eventi iniziati il 5 ottobre, che si sono avvicendati in una manifestazione tutta dedicata ad Inferno, toccando i luoghi più importanti del capoluogo toscano: Palazzo Vecchio, Forte Belvedere ed ovviamente il Teatro dell’Opera. Non poteva essere nessun altra la città ad ospitare la prima mondiale di Inferno, considerato che le riprese del film si sono svolte quasi totalmente all’interno della città capitale del Rinascimento Italiano. L’anteprima di ieri sera precede di appena cinque giorni l’uscita nelle sale italiane del film, che raggiungerà i cinema di tutta Italia il 13 ottobre, distribuito dalla Warner Bros Pictures. In attesa dell’uscita del film, potete dare un’ultima occhiata al trailer di Inferno, disponibile subito qui sotto.
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on Twitter0

Immagini:

OptimaitaliaMymovies

, , , ,

Marco La Mantia By
Grande appassionato di cinema fin dalla più tenera età, ha scelto da tempo Quentin Tarantino come suo regista preferito, senza trascurare il lavoro di registi come Robert Rodriguez e Kevin Smith, il cinema italiano d’altri tempi e l’animazione occidentale ed orientale.



  • Massimo Ravecca

    Il legame più sorprendente, che collega la Sindone di Torino con le opere
    pittoriche di Leonardo da Vinci, è nella somiglianza del volto
    contenuto nell’immagine della ferita al costato della Sindone, con il
    volto urlante del guerriero centrale della Battaglia di Anghiari di
    Leonardo realizzata a Firenze a Palazzo Vecchio nel Salone dei
    Cinquecento. L’immagine della ferita al costato è la “prova” specchiata
    della presenza attuale della Battaglia di Anghiari, dietro gli affreschi
    del Vasari. Cfr. ebook/kindle. La Sindone di Torino e le opere di
    Leonardo da Vinci: analisi iconografica comparata.